ELKOST International Literary Agency

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Agenzia aise - Belgrado 19/10/2007

E-mail Print PDF
Cultura
PRESENTATA OGGI ALL’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA DI BELGRADO LA 52 FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO

19/10/2007 ore 20.00
BELGRADO\ aise\ - Oggi, 19 ottobre, presso l’Istituto Italiano di Cultura a Belgrado, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della Fiera del Libro, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia Alessandro Merola
A seguire un incontro su "Segni di cultura serba a Trieste", alla presenza di Tatjana Garcevic, Vice Ministro per la Diaspora, Marija Mitrovic e Marco Dogo dell’Università di Trieste, Mariangela Albanese, e il Prof. Miroslav Timotijevic.
Domenica 21 ottobre, sempre all’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, verranno proiettati i film "Quel maledetto imbroglio", di P.Germi, e "La Ciociara" di Vittorio De Sica.
La giornata di lunedì sarà dedicata all’apertura della 52 Fiera Internazionale del libro di Belgrado alla presenza di Fleur Jaeggy, Dante Maffia, Giovanni Tesio, cui seguirà l’inaugurazione dello stand dell’Istituto Italiano di Cultura. Sono previste inoltre le proiezioni dei film "Cronache di poveri amanti", di Carlo Lizzani, e "Il giardino dei Finzi-Contini" di Vittorio De Sica.
Fleur Jaeggy, sarà presente martedì 22 nel padiglione 14 stand clio. Nella stessa giornata, alla presenza della stessa autrice, verrà presentato il libro "Perchè agli italiani piace parlare del cibo", di Elena Kostioukovitch.
Sempre martedì il Ministro degli Affari Esteri, On. Massimo D’Alema, in occasione del 50 Anniversario della firma dei Trattati di Roma, presenterà il volume "Riflessioni sull’Europa. Due anni di integrazione sulle pagine di Italianieuropei", a cura della Fondazione Italianieuropei.
Successivamente il prof. Giovanni Tesio, "I giorni e le opere" di Primo Levi
Mercoledì 24 in programma l’inaugurazione della Mostra: "Primo Levi. I giorni e le opere a 20 anni dalla morte", alla quale interverranno il prof. Giovanni Tesio del Centro di Studi piemontesi. In programma anche la presentazione dell' "Antologia della poesia italiana contemporanea", curata da Dante Maffia per la casa editrice Paideia e la presentazione dell’attività del Segretariato Europeo per le Pubblicazioni Scientifiche (SEPS) a cura della dott.ssa Raffaella Colombo. Nel pomeriggio sarà la volta della "Storia della bruttezza" di Umberto Eco, casa editrice Plato, Dante Mafia poi leggerà delle liriche italiane e verrà dato spazio alla Letteratura italiana per ragazzi, con Pino Boero e Angela Nannetti, in collaborazione con Kreativni Centra. Gli editori presenti saranno, Edicart ed Hesperia. Pino Boero e Angela Nanetti incontreranno poi gli studenti della Facoltà di Scienze della Formazione, Università di Belgrado sul tema Letteratura per ragazzi e Gianni Rodari. In serata è prevista l’apertura del Belgrado Jazz Festival con l’Ottetto di Gianluigi Trovesi, Teatro "Pozorište na Terazijama".
Giovedì, oltre alla consueta presenza di Fleur Jaeggy, la giornata prevede la lettura di "Fra il Danubio e il Mediterraneo" con Predrag Matvejevic e Claudio Magris, per la quale è prevista la traduzione simultanea.
Inoltre, si svolgerà la presentazione di "Cavour e i Balcani" di Angelo Tamborra, Casa editrice Zavod za udzbenike. Editori presenti allo Stand Italia:Edicart, Guerra, Hesperia.
Nel corso della giornata Claudio Magris illustrerà "Le due scritture: scrittura diurna e scrittura notturna" nell’Anfiteatro della Facoltà di Filologia, dell’Università di Belgrado, mentre il prof. Pino Boero "Parliamo di Gianni Rodari", nella III Liceo di Belgrado, Sezione Italiana.
Il giorno seguente, venerdì 26, protagonista sarà il volume d’arte "La Divina Commedia, della casa editrice Decreta e la presentazione del programma ICoN (Corsi di laurea on line) con la dott.ssa Laura De Renzis. Editori presenti allo Stand Italia: Guerra e Bonacci.
Sempre venerdì, il prof. Marco Mezzadri, si occuperà di "Insegnare a comprendere nell’era del Quadro Comune Europeo", presso la Facoltà di Filologia Cattedra di Italianistica dell’Università di Belgrado, mentre con Sergio Romano si farà "Una riflessione sullo stato dell’integrazione europea, dopo l’allargamento e la crisi costituzionale", Facoltà di Scienze Politiche (in inglese).
"Europa oggi: le prospettive per i Balcani", un dibattito con Sergio Romano, Fernando Gentilini, Luca Gori, Massimo Nava, Arnaldo Colassanti, Miodrag Lekic, Milan Pajevic e moderato dall’Ambasciatore d’Italia Alessandro Merola, sarà il primo appuntamento della giornata di sabato.
A seguire "Fumetti" a strip: primo incontro Italo-Serbo sull’editoria a fumetti, durante il quale interpreti, autori ed editori si confronteranno coordinati da Andrea Plazzi e Zograf.
Infine, una "Jam session" fumettistica con Fabio Civitelli, Massimo Semerano, Maja Veselinovic, Saša Mihajlovic e Darko Perovic. Gli editori presenti saranno Guerra e Bonacci.
Domenica 28 è prevista la chiusura ufficiale della Fiera con la cerimonia del "Libro aperto" alla presenza dell'Ambasciatore d’Italia. (aise)